estate-bambini
In allegato l’invito all’incontro “Come difendere la qualità dei servizi per l’infanzia e le famiglie?”.  Salute e saluti, Mauro
ESTATE BAMBINI
Giovedì 9 settembre alle ore 18.15 ad EstateBambini
in Sala Azzurra del Centro per le Famiglie di Piazza XXIV Maggio
incontro pubblico sul tema:
di fronte ai sempre più pesanti tagli governativi
alle risorse finanziarie ed umane
della scuola pubblica e dei comuni
Come difendere la qualità dei servizi
per l’infanzia e le famiglie?
Partecipano:
TIZIANO TAGLIANI (Sindaco di Ferrara)
LOREDANA BONDI (Direttore dell’Istituzione)
GLORIA POLTRONIERI (Comitato Genitori Scuole Materne)
FRANCESCO BORCIANI (Coordinamento Istruzione Pubblica)
Introduce e coordina il dibattito:
TULLIO MONINI (Coordinatore del Centro per le Famiglie di Ferrara)
Pubblica, come l’acqua: la scuola: quest’anno allo stand ristoro e al kinder-caffè di EstateBambini si beve non solo acqua minerale in bottiglie di plastica ma anche e soprattutto ottima acqua di rubinetto, liscia o gassata, completamente gratuita e, per chi lo desidera, anche opportunamente refrigerata grazie a due distributori messi a disposizione per questo da Hera.
Acqua “pubblica” dunque in coerenza con le battaglie di tanti cittadini ferraresi e di ogni regione italiana che questa primavera hanno chiesto a gran voce di considerare l’acqua “bene comune”, bene non commerciabile che deve rimanere fondamentalmente “pubblico” a garanzia che tutti, proprio tutti, possano sempre berla e servirsene.
La scuola italiana, di ogni ordine e grado, è un altro “bene” di primaria importanza, fondamentale come l’acqua e l’aria non solo alla crescita di bambini e ragazzi quanto alla “sopravvivenza” stessa di una cultura condivisa e di una convivenza civile tra le persone.
Per questo è fondamentale che rimanga un forte investimento pubblico in ogni settore scolastico e che non vengano fatte mancare alla scuola risorse umane (e quindi intelligenze e passioni) e finanziarie (e quindi mezzi, attrezzature, edifici sicuri, libri e personale).
Come l’acqua anche la scuola italiana è però da tempo sotto attacco e non passa mese che non vengano disposizioni governative che mortificano la scuola pubblica, tagliano fondi e ne depauperano le risorse mettendo in crescente difficoltà enti locali e autonomie scolastiche.
Reagire a questo stato di cose deve e può essere un impegno comune di amministratori, insegnanti e genitori, così come è opportuno siano il più possibile condivise le scelte che nella situazione data è necessario comunque prevedere a livello locale. Di tutto questo parleremo dunque giovedì pomeriggio ad Estate Bambini e l’incontro è aperto a tutti gli interessati.

Annunci