ascoltoIn verità vi dico, non ascoltate, per non essere ascoltati; perché con l’ascolto con il quale ascoltate sarete ascoltati voi e con la misura con la quale misurate sarete misurati voi.
In quei giorni Davide, figlio di Matteo, del Popolo DiffeRENZIato promosse la Giornata di Ascolto del mondo della Scuola proprio nel tempo in cui “chi vive la scuola ogni giorno” è a scuola.
La fretta di rottamare era tanta e la voglia di ascoltare poca, quindi Davide concesse solo cinque minuti a chi voleva farsi ascoltare.
Venne allora Giovanni da Bologna che, a nome del popolo della Scuola, inviò la proposta di legge popolare sottoscritta da 100.000 cittadini e già depositata da Tempo nel Tempio. E Giovanni chiese di essere ascoltato.
Ma un Belfiore del Popolo Differenziato, facendo orecchie da mercante, scrisse a Giovanni: “Non abbiamo ricevuto la scheda di adesione compilata”.  Poi allontanandosi, ringraziò.
E il documento spedito non fu pubblicato, insieme agli altri, sulle tavole esposte nel sito del Popolo Differenziato.
Parola di Matteo

Ogni riferimento a fatti e persone reali è sinceramente voluto perché quello che è successo si può definire, senza ombra di dubbio, una buffa farsa in tre atti… di cui allego copione.
(Fonte: Comitato Genitori Insegnanti per la Scuola Pubblica)

ATTO PRIMO

Il Partito Democratico promuove la Giornata di ascolto del mondo della Scuola.
Un primo appuntamento per raccogliere idee e proposte da chi la scuola la vive ogni giorno. Anche molti di noi sono insegnanti, genitori, studenti, e insieme intendiamo migliorare, valorizzare, cambiare il sistema nazionale dell’istruzione partendo da un progetto condiviso, da costruire e decidere insieme.
GiornataAscoltoMondoScuolaVogliamo ascoltare per costruire.
Vogliamo partire dall’ascolto delle voci della scuola e dal lavoro svolto in questi anni dal PD, ma non vogliamo fermarci alle proteste, c’è una pars destruens che sappiamo a memoria. È ora della pars costruens. È ora di dire cosa vogliamo fare e soprattutto è ora di farlo. Cosa vogliamo per la scuola del presente e del futuro? Come la immaginiamo? Come la vorremmo?
on. Davide Faraone, Responsabile Scuola Segreteria nazionale PD
La Giornata di ascolto del mondo della Scuola si svolgerà Lunedì 10 marzo 2014, dalle ore 9.00 alle 18.30, a Roma nella Sala Congressuale del Partito Democratico, in via Sant’Andrea delle Fratte, 16.
Ogni intervento dovrà essere programmato e avrà una durata massima di 5 minuti, così da consentire a tutti di parlare.
Chi lo desidera, potrà inviarci il testo dell’intervento, anche corredato di documenti: lo pubblicheremo nel sito www.partitodemocratico.it/istruzione
Le richieste di intervento dovranno essere inviate entro venerdì 7 marzo 2014 a scuola@partitodemocratico.it

ATTO SECONDO

From: Giovanni Cocchi
Sent: Monday, March 03, 2014 4:20 PM
To: scuola@partitodemocratico.it
Subject: Giornata di ascolto del mondo della Scuola

operazionex500Gentilissimi, non ci pare particolarmente geniale l’idea di “raccogliere idee e proposte da chi la scuola la vive ogni giorno” in un giorno feriale a partire dalle 9.30 del mattino, quando “chi la scuola la vive ogni giorno” lavora.
Ad ogni buon conto vi inviamo il testo della legge di iniziativa popolare “Per una buona scuola per la Repubblica” redatta da centinaia di  insegnanti e genitori al termine un lungo percorso di confronto che coinvolse centinaia di scuole italiane, poi sottoscritta da 100.000 cittadini, e che fu infine depositata in Parlamento (vedi qui).
E’ una proposta di legge che è “vecchia” solo per la cronaca (2006) ma modernissima nei suoi contenuti poiché si proponeva di migliorare l’esistente nella prospettiva di una vera scuola repubblicana mentre da allora si è pervicacemente perseguita la direzione opposta: svalutazione, impoverimento, privatizzazione della scuola pubblica. E’ il punto forse più alto e compiuto che i movimenti di tutti questi anni sono riusciti a raggiungere.
E’ una proposta democratica, oltre che nei contenuti, nel metodo: “avviare un cambiamento, partecipato e condiviso, che produca effetti positivi e di lungo respiro sul Sistema Scuola. Un tale metodo è sempre mancato nell’intervenire sulla scuola. Esso rappresenta quanto di rigidamente irrinunciabile è presente nel codice genetico della nostra proposta. ”
Saremmo stati ben lieti di presentarla ed illustrarla al vostro incontro, sia per mettere a conoscenza dell’on. Faraone che la pars costruens esisteva, eccome, già prima che Lui assumesse l’incarico di responsabile scuola nella segreteria del Pd, sia perché nei sette anni trascorsi dalla sua presentazione è stata ciecamente ignorata anche dalla vostra forza politica.
Cordiali saluti.
Assemblea Genitori ed insegnanti delle scuole di Bologna e provincia
Associazione nazionale “Una nuova primavera per la scuola pubblica”
Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova
Comitato bolognese Scuola e Costituzione
Coordinamento Retescuole Monza e Brianza
La Scuola Siamo Noi Parma
Redazione retescuole.net
ScuolaFutura di Carpi

ATTO TERZO

From: Belfiori Giovanni
Sent: Tuesday, March 04, 2014 1:59 PM
To: Giovanni Cocchi
Subject: R: Giornata di ascolto del mondo della Scuola

Non abbiamo ricevuto la scheda di adesione compilata.
Grazie
Giovanni Belfiori – Coordinatore Dipartimento Istruzione Partito Democratico – Direzione nazionale

urlo-scuola-beatricealemagna

Annunci