ANTEPRIMALOGO4bPer fermare le trivelle, al referendum del 17 aprile, VOTO .
Domenica 17 aprile andrò a votare anche per questi dieci motivi.
come Sono Indignato: il Presidente del Consiglio di un Partito che si autodefinisce Democratico non può invitare i cittadini ad astenersi dalla democrazia quando gli fa comodo.

come Santa Intolleranza: è la protettrice di chi non sopporta più l’arroganza di certi politici “imbonitori televisivi” e “cinguettatori virtuali” che si lamentano delle spese del referendum ma non hanno voluto risparmiare 360 milioni accorpandolo alle elezioni amministrative.
come Sono Idiozie quelle di chi dice che ci sarà più lavoro e ricchezza per tutti perché continuare a trivellare il mare sarà fonte di ricchezza solo per i petrolieri.
come Sarebbe Inutile intervenire dopo un eventuale incidente in mare perché il danno ambientale sarebbe irrecuperabile.
come Senza Inquinamento: forse sarà anche un’utopia ma se non ci si mette a pensare ad una seria politica energetica si rinuncia ad un futuro sano.
come Saper Immaginare è il primo passo per realizzare un domani diverso.
come Spero Incessantemente che riusciremo insieme a praticare alternative sostenibili.
come Scarabocchio Idee e non sono un esperto ma vorrei un futuro migliore di questo presente rovinato da sostanze e soggetti inquinanti di vario tipo.

come Sostenere Intelligenze vuol dire favorire la ricerca e l’innovazione, Sviluppare Ingegni e non svilire l’istruzione.
come Sono Insegnante e non mi piacciono quelli che vogliono i voti  alle elezioni ma poi non gradiscono che le persone esprimano il loro giudizio ai referendum.
Domenica 17 aprile andrò a votare perché Scelgo l’Impegno.

Per fermare le trivelle, al referendum del 17 aprile VOTA SÌ!

A Ferrara, mercoledì 13 aprile in Piazza Trento e Trieste: microfono aperto e concerto
PARTECIPA E DIFFONDI

fineFERMA LE TRIVnew

Annunci